Visit Rovinj

In primo piano

Condivisioni:

Rovigno

Tall bell tower standing over the seaside city like a knight in shining armor. Colorful houses rising from the sea. Streets full of art galleries. Lively bars and restaurants. In one word – Rovinj. Very picturesque town which is also considered one of the most photogenic places. Rovinj is one of those towns where you never feel bored. You simply must visit it.

Traduzione da: https://translate.google.it/.

Elevato campanile in piedi sulla città di mare come un cavaliere in armatura brillante. Case colorate che sorgono dal mare. Strade piene di gallerie d’arte. Viva bar e ristoranti. In una sola parola – Rovigno. Città molto pittoresca che è anche considerata uno dei luoghi più fotogenici.

Rovigno è una di quelle città dove non ti senti mai annoiato. Devi semplicemente visitarlo.

Condivisioni:

10 febbraio 2018 – Giorno del ricordo

Condivisioni:

10 FEBBRAIO: GIORNO DEL RICORDO – Per non dimenticare le vittime delle foibe

condiviso da Fb: Simone Negri – Sindaco di Cesano Boscone ha condiviso il post di Comune di Cesano Boscone.

L'immagine può contenere: sMS

71 anni fa le “grandi potenze” formalizzarono la loro decisione, che condannò la nostra gente all”esilio, alla dispersione, in spregio a quel diritto di “autodeterminazione dei popoli” che esse stesse avevano proclamato.
(disegno dell’artista polesano Gigi Vidris)

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

L'immagine può contenere: sMS

Condivisioni:

Il messaggio del Presidente della Repubblica nell’occasione del Giorno del Ricordo

Condivisioni:

Visita anche la pagina: http://alessandro54.myblog.it/la-storia-delle-foibe/

“Violenze del passato ci ammoniscono sui rischi dell’odio etnico”

Articolo: http://www.repubblica.it/politica/2018/02/09/news/foibe_mattarella_violenze_del_passato_ci_ammoniscono_sui_rischi_dell_odio_etnico_e_della_violenza_ideologica_-188412951/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P5-S1.6-T1

ROMA – 09 -febbraio – 2018 – Basta alimentare il vento dell’odio. Il nostro paese corre “gravissimi rischi” a causa “del nazionalismo estremo, l’odio etnico, la violenza ideologica eretta a sistema”. Usa parole durissime Sergio Mattarella per rinnovare la condanna della strage delle foibe, che nel pomeriggio ha presenziato a Palazzo Madama alla celebrazione del Giorno del Ricordo, con il presidente del Senato Grasso (“per troppo tempo questa tragedia è stata dimenticata”), il ministro Finocchiaro. Presenti molti familiari delle vittime. Il presidente dell’associazione degli esuli giuliano-dalmati, Antonio Ballarin, chiede che 70 anni dopo arrivi completamente il risarcimento dello Stato per danni subiti dai profughi, costretti a lasciare casa e beni. E il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna, vorrebbe l’apertura degli archivi nella ex Jugoslavia per rintracciare i luoghi di sepoltura delle vittime e ricostruire anche il ruolo dei partigiani comunisti italiani nella “pulizia etnica” voluta dal maresciallo Tito. continua a leggere

10 febbraio: Giorno del Ricordo – Io non dimentico

da Youtube : ORGOGLIO TRIESTINO – DAVIDE SULCIC – Pubblicato il 9 feb 2018

Senato della Repubblica, Cerimonia del Giorno del Ricordo

Premere il Link qui sotto:

TG5-  Foibe, il dovere di non dimenticare

10 febbraio 2018 –  il ricordo: migliaia di italiani uccisi dal comunismo nazionalista di Tito nel 1945

Per vedere il filmato premere il Link qui sotto
Condivisioni: