Quegli esuli istriani costretti a lasciare l’Italia

Condivisioni:
Share

1439591058-1397023620-ipad-285-0

Prima hanno dovuto lasciare l’Istria, poi persino l’italia. Per la prima volta le loro storie hanno voce grazie al libro di Viviana Facchinetti di cui pubblichiamo alcuni stralci.

Protagonisti sconosciuti, dimenticati, denigrati dagli illusi del “sol dell’avvenire”, senza alcuna voglia di apparire e neppure ricordare per decenni. Gli esuli fuggiti dall’Istria, Fiume e Dalmazia alla fine della seconda guerra mondiale, di fronte alle violenze di Tito, sono stati italiani senza protagonismo costretti a disperdersi non solo in Italia, ma in mezzo mondo

Viviana Facchinetti ha il pregio di raccontare nel suo libro “Protagonisti senza protagonismo” le loro storie con 400 biografie e quasi 300 foto, che fanno rinascere ricordi ed emozioni.

Un’opera di 500 pagine che finalmente, a settembre, dovrebbe venir presentata in una sede istituzionale a Roma. Le testimonianze meno note, ma più importanti, riguardano gli esuli che hanno scelto di non rimanere in Italia, patria matrigna, ma di tentare l’avventura in giro per il mondo.

Una lettura alternativa, ai libri di svago sotto l’ombrellone, per non dimenticarecontinua

Quegli esuli istriani costretti a lasciare l’Italiaultima modifica: 2017-10-22T02:20:13+02:00da alessandro-54
Reposta per primo quest’articolo
Condivisioni:
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *