“Ovunque proteggimi”: memorie rovignesi nei graffiti della Concetta

Condivisioni:
Share

Non di sola devozione tratta questo saggio che richiama un’antica dedizione dei rovignesi al culto mariano praticato nella piccola Chiesa dell’Immacolata Concezione, appena fuori dal perimetro urbano. Nella rievocazione storica sono riportati i graffiti lasciati dai fedeli in un periodo drammatico per l’Istria e Rovigno, umili espressioni delle inquietudini generate dall’epilogo della guerra che si andava prefigurando.

crs_-logo  di Gabriele Bosazzi per CRSR Centro Ricerche Storiche di Rovigno

Lasciando la strada per “Valdibora” e scendendo a destra verso il cimitero delle “Laste” e “Porton Biondi”, si attraversa la zona che porta il singolare nome di “Concetta”, usato anche con la grafia croata “Končeta”; gli sguardi più attenti possono notare la chiesetta che si affaccia sulla sinistra, dedicata all’Immacolata Concezione e detta popolarmente, appunto, la “Concetta” (in rovignese Cunsièta). continua a leggere

“Ovunque proteggimi”: memorie rovignesi nei graffiti della Concettaultima modifica: 2018-05-29T11:32:28+02:00da alessandro54
Reposta per primo quest’articolo
Condivisioni:
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *